I traditori

I traditori L epica eroica torbida idealista e ribalda dell Italia che nasce Dal lato oscuro del Risorgimento un racconto sul nostro presente Il giovane aristocratico Lorenzo catturato nel in Calabria in u

  • Title: I traditori
  • Author: Giancarlo De Cataldo
  • ISBN: 9788806202118
  • Page: 135
  • Format: Paperback
  • L epica eroica, torbida, idealista e ribalda dell Italia che nasce Dal lato oscuro del Risorgimento, un racconto sul nostro presente Il giovane aristocratico Lorenzo, catturato nel 44 in Calabria in una battaglia contro le forze borboniche, ha salva la vita in cambio del tradimento, da quel momento suo compito sar spiare Mazzini Ma per essere fino in fondo un traditorL epica eroica, torbida, idealista e ribalda dell Italia che nasce Dal lato oscuro del Risorgimento, un racconto sul nostro presente Il giovane aristocratico Lorenzo, catturato nel 44 in Calabria in una battaglia contro le forze borboniche, ha salva la vita in cambio del tradimento, da quel momento suo compito sar spiare Mazzini Ma per essere fino in fondo un traditore, Lorenzo deve essere anche un eroe, almeno agli occhi dei rivoluzionari Riparato a Londra, Lorenzo ritrova Striga, la misteriosa fanciulla muta dai capelli rossi che tutti credono pazza o posseduta dal demonio Intanto, a Palermo, un mafioso in erba capisce che la sua convenienza assecondare il movimento nazionalista, e diventa l ombra del giovane barone di Villagrazia, che ha in mente ambiziosi traffici internazionali Mentre le insurrezioni e le cospirazioni si susseguono, e la storia fa il suo corso, e nella ospitale Londra si decidono i destini dei patrioti profughi e delle belle inglesi, Mazzini sfugge ad ogni attentato, anche perch , forse, un cambiamento vero si sta producendo nell animo di Lorenzo Quando, infine, l Italia sar fatta, un nuovo, inesorabile, arrogante potere sospinger ai margini tutto ci che era stato autentica vita E tutti, eroi, traditori, idealisti e voltagabbana, tutti dovranno fare le proprie scelte.

    One thought on “I traditori”

    1. Non mi piace stroncare, ma ritengo l'onestà un dovere. Dopo poco meno di 600 pagine, arrivo arrancando alla fine di uno dei libri più brutti, peggio concepiti e peggio scritti che io ricordi di avere letto da molto tempo a questa parte. Mi dispiace, De Cataldo in passato aveva dato ben altra prova di sè, ma qui fallisce in pieno: la narrazione manca completamente di ritmo, è frammentaria in modo esasperato, a tratti molto confusa e costringe il lettore alla ricerca quasi continua di notizie [...]

    2. mi piace questa corsa degli autori italiani verso le storie di lungo respiro, che raccontano epoche, che sfornano personaggi e vicende tali da saziare la voglia di lettura. de cataldo l'aveva già fatto in "romanzo criminale", ma qui si lancia in quel territorio difficile che è il romanzo storico e ne esce a testa alta,precipitando il lettore nel risorgimento, tra personaggi inventati e a loro modo realistici e personaggi reali che paiono quasi inventati. in qualche modo il metodo usato -l'attr [...]

    3. I traditori attempts a remake of the strength and width of Romanzo criminale only going back almost a couple of hundreds years ago and to tell a story that is about a country that at the time did not exist, Italy, yet looked so similar to what it would have become later on. Unfortunately the style is not equally effective as in the crimes De Cataldo has accustomed his readers to, yet this story is accurate, informative and well fictionally enhanced.

    4. Molti passaggi sono bellissimi. Forse non si merita a pieno quattro stelle, ma ho apprezzato molto l'idea di ambientare una storia durante il risorgimento. E poi, la copertina con Rossetti è azzeccatissima.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *